fbpx

In questa puntata del podcast vedremo con quali mezzi andremo a realizzare il nostro progetto. Infatti, fino a ora, lo abbiamo visto solo a grandi linee e poi siamo scesi nei particolari, ma sempre riferendoci ai contenuti che vogliamo produrre. Adesso invece iniziamo a vedere quali strumenti dovremo usare per rendere fruibili i nostri servizi, perché un conto è ciò che vogliamo fare e un altro è come vogliamo realizzarlo. Qui, infatti, si incagliano la maggior parte dei progetti.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su tumblr
Condividi su telegram
Condividi su email

Introduzione

Logica dell’intervento: Attività

Questioni fondamentali:

● Quali azioni sono necessarie affinché il progetto consegua i risultati attesi?

● Attraverso quali modalità e in quali fasi si intende realizzarlo?

Consigli:

● Dettagliare le attività in modo sufficientemente ampio (la lista delle attività, possibilmente organizzata in fasi, deve fornire un chiaro piano d’azione);

● verificare la pertinenza e l’impatto delle azioni nel raggiungimento dei risultati (1 gruppo di azioni = 1 risultato, come da esempio);

● verificare la fattibilità delle azioni (in termini di costi, risorse, tempi, numero ed entità delle attività da realizzare, ecc.);

● verificare l’ammissibilità del tipo di azioni proposte ai fini del bando cui si intende partecipare.

http://www.guidaeuroprogettazione.eu/guida/guida-europrogettazione/getting-started-al-lavoro/valutare-idea-progettuale/

ATTIVITA’

In questa puntata del podcast vedremo con quali mezzi andremo a realizzare il nostro progetto. Infatti, fino a ora, lo abbiamo visto solo a grandi linee e poi siamo scesi nei particolari, ma sempre riferendoci ai contenuti che vogliamo produrre. Adesso invece iniziamo a vedere quali strumenti dovremo usare per rendere fruibili i nostri servizi, perché un conto è ciò che vogliamo fare e un altro è come vogliamo realizzarlo. Qui, infatti, si incagliano la maggior parte dei progetti.

- PODCAST

È la prima cosa da fare soprattutto perché è semplice. Infatti è un ottimo strumento per fare content marketing e iniziare la costruzione del nostro Personal Branding.

Per farlo basta un telefono con le sue cuffie che posseggono un microfono, un PC anche vecchio e un programma che si chiama Audacity che è totalmente gratuito.

Perciò la barriera economica praticamente inesistente lo rende uno strumento perfetto per cominciare.

- VIDEO

Il video è uno strumento perfetto per farsi conoscere, ma ha una barriera d’ingresso un po’ più elevata. Richiedere quindi un piccolo budget, ma visti i risultati che si possono ottenere è un passo da fare sicuramente.

Il video permette di fare cose che con i podcast non possiamo realizzare e cioè tutto ciò che deve essere illustrato per essere capito. L’esempio più semplice è il tutorial che permette alle persone di imparare a fare alcune cose alle cui sono interessate.

Questo è uno strumento perfetto per farsi conoscere e per acquisire credibilità.

- CORSI ON LINE SUL SITO

Il corso online è molto utile perché ne permette la fruizione in ogni momento. Significa che non c’è il vincolo di presenza e quindi diventa uno strumento molto duttile per fare formazione.

Questo tipo di corsi però ha dei lati positivi e altri negativi.

Per poterli fare, infatti, è necessario avere già una certa credibilità e quindi avere già guadagnato la fiducia degli iscritti.

È innegabile, però, che possano essere venduti a un prezzo congruo al reale valore del contenuto.

- CORSI ON LINE SU PIATTAFORME ESTERNE

Questo tipo di corso ha più o meno le caratteristiche del precedente, ma differisce parecchio per il tipo di clienti che ne usufruiscono.

Rispetto al precedente si ribaltano le peculiarità positive e negative.

Questi corsi, infatti, devono essere creati per costruirsi una credibilità e dunque c’è la necessità di pubblicare contenuti di grande valore, ma a costi decisamente bassi.

- WEBINAR

La parola significa Web Seminar. Perciò stiamo parlando di seminari in formato digitale.

Il webinar è uno strumento molto potente per dare valore alla community perché permette a tutti di partecipare a discussioni di gruppo, ma senza l’obbligo di spostarsi fisicamente.

Il lato positivi è costituito dal fatto che si tratta di uno strumento di enorme valore per la formazione, quello negativo che per usarlo correttamente servono degli strumenti adatti e una comunità forte già esistente.

Gli strumenti sono un computer adatto, una connessione che regga il flusso di dati e dei software stabili.

- CORSI IN AULA

Questo è un passaggio fondamentale perché una community diventa tale solo quando c’è il contatto fisico.

Fino a quel momento ognuno vivrà la propria vita e dedicherà attenzione alla community solo quando ne avrà tempo.

Con l’approccio fisico invece l’impegno deve essere organizzato. Questo permette alla community di scalare la classifica delle priorità.

Ovviamente ciò comporta anche che la frequenza d’incontro di una community fisica non può essere la stessa di quella virtuale.

- PATREON

Il Patreon è una forma particolare di Membership che si basa sulle donazioni degli utenti. È uno strumenti che da un po’ è salito alla ribalta perché permette le micro-donazioni a partire da 1 euro e prevedere il pagamento ricorrente mensile.

Sicuramente è uno strumento versatile, facile da usare e completo di tutto, compresa tutta la parte di fatturazione mensile ai donatori.

Il contro è che non permette di applicare molte strategie di marketing che invece sarebbe opportuno poter perseguire. In pratica è uno strumento ottimo per cominciare, ma molto limitato se si vuole fare un passo in più.

Per esempio, se si vuole donare non è sufficiente pagare, ma prima bisogna iscriversi alla piattaforma Patreon e poi procedere.

D’altro canto, è una membership a costo zero che si può adattare alla perfezione con WordPress tramite un banale plugin.

- AREA RISERVATA

L’area riservata è probabilmente lo strumento più avanzato per gestire un business online. Permette di fare praticamente ogni cosa.

Esistono dei plugin di WordPress ma anche veri e propri siti specializzati che danno servizi completi e scalabili.

Con le Membership di possono creare Funnel di vendita complessi e applicare strategie di marketing anche molto avanzate.

Il contro è che, a patto di accontentarsi di versioni base, sono strumenti piuttosto costosi e spesso non così facili da usare.

Resta il fatto che si tratta di uno strumento fondamentale se si vuole far crescere il proprio business.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su tumblr
Condividi su telegram
Condividi su email

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Sostieni questo progetto!

Con questo progetto voglio aiutare tutti i nuovi venditori, quelli con poca esperienza, a vendere meglio e di più. Per farlo però ho bisogno del sostegno di tutti e questa è la forma più sincera per manifestarlo. Attraverso il download di questo Ebook entri a far parte di una comunità che vuole crescere per numero, ma soprattutto per conoscenze. Perciò ti invito a leggere l’ebook, ascoltare i podcast e tenere viva questa comunità che ha bisogno di crescere e farsi conoscere.