fbpx

Dovremmo sempre domandarci come diventare venditori migliori. Se una parte della risposta è scontata e cioè che lo si diventa con l’esperienza, non lo è per quanto riguarda l’apprendimento teorico.

Dovremmo sempre domandarci come diventare venditori migliori. Se una parte della risposta è scontata e cioè che lo si diventa con l’esperienza, non lo è per quanto riguarda l’apprendimento teorico.

Come ben sai dico spesso che la teoria senza la pratica non conta nulla, ma devo ammettere che la cosa può essere letta anche al contrario. Infatti se continuiamo ad andare fuori in vendita senza mettere in discussione le nostre idee, che spesso appaiono come veri e propri dogmi, i risultati sono destinati a rimanere molto deludenti.

In questa nuova serie di Podcast, perciò, voglio prendere spunto da un piccolo libriccino che ho comprato per caso in libreria. Si intitola “Le Parole Sono Ponti”. L’ho trovato molto interessante soprattutto perché contiene i concetti fondamentali della comunicazione, ma senza troppi fronzoli.

L’ho trovato istruttivo perché mi sono accorto che la perfezione non si raggiunge mai quando si è finito d’aggiungere, ma il contrario. La si conquista quando s’è terminato di togliere. Questo libriccino di una sessantina di pagine ne è l’esempio.

Dimostra come si possono dire le cose in modo semplice, senza tralasciare nulla ed evitando di ricamare troppo sui concetti. In sostanza è essenziale, ma allo stesso tempo estremamente ben fatto.

Ovviamente tratta di “parole” e “comunicazione” e non nello specifico di vendita, perciò cercherò di adattarlo al mio scopo. Il questo Podcast proveremo a rispondere a questa domanda:

Cosa dovrebbe essere oggi il venditore?

Credits:

Fonti:
Le parole sono ponti – http://amzn.eu/iAOr3mU
Francesco Muzzarelli – http://www.francescomuzzarelli.it/

Telegram

Ti aspetto!

Per parlare con me: @giorgiodonadini
Free
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su tumblr
Condividi su telegram
Condividi su email

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.